Aumento affitti ERP - L’indagine: Treviso è la più tartassata

  • Posted on: 5 August 2019
  • By: Oscar Borsato

In questo mese, dopo l’avvio della nuova legge di Riforma del settore dell’edilizia residenziale pubblica, si è discusso molto nei giornali e nei media veneti. Si sono visti numerosi interventi di persone che protestano per il caro affitti, dove le persone si sentono oppresse da questa nuova “tassa patrimoniale”, perché va a colpire anche i risparmi, molto spesso, modesti. Anche i politici e gli Amministratori comunali e regionali si sono mossi per cercar un rimedio all’errore normativo commesso dalla Regione del Veneto.
A mio avviso però non si sono analizzate nel giusto modo tutta la visione del complicato aspetto della casa pubblica. Però un dato è risultato e certificato proprio dall’ARAV, l’associazione regionale che raggruppa tutte le ATER venete, dopo una richiesta fatta proprio dal Partito Democratico del Veneto. Il risultato che ne esce è quello di un iper incremento medio dei canoni suddiviso per province, dove Treviso risulta essere la prima, con una crescita del 61,80%. In seconda posizione possiamo trovare Padova con un 55%, mentre le altre realtà provinciali di assestando con una crescita che va dal 21% di Verona al 33% di Venezia. Per completare la classifica degli incrementi, si vede Belluno con il 22%, Rovigo con il 22,75 e Vicenza con il 29,81%.